Scooby doo

Quella degli Scooby doobraccialetti-di-vari-colori è’ una moda
nata già negli anni ’70, quando, per realizzarli, si utilizzava del semplice spago.

Inizialmente si dice che i primi ad utilizzare la tecnica degli Scooby doo fossero i soldati nelle caserme, i quali per ingannare il tempo, durante i momenti di relax passavano il loro tempo intrecciando dei cordini per poi donarli alle loro fidanzate.

Quella degli scooby doo è una moda che nel tempo ciclicamente si è sempre ripresentata soprattutto tra gli adolescenti ai quali non manca la fantasia e con gli scooby doo riescono a creare dei fantastici ornamenti per gli zainetti, oppure li utilizzano come braccialetti o come passatempo e distrazione durante le ore scolastiche.

Riuscire a trovare il materiale necessario per la realizzazione degli scooby doo è molto semplice, infatti sono facilmente reperibili confezioni fili colorati di plastica, di gomma o altri materiali sintetici specifici per la creazione di scooby doo. Ma ciò che piace di più degli scooby doo è la possibilità di utilizzare per la loro realizzzazione molteplici tipologie di materiali, lacci delle scarpe, cordini colorati o, perché no, vecchi fili elettrici.

portachiavi-fluo

Diverse le tecniche per crearli e diverse le forme che si p440c61377fff7b44a95c5d4ed4a40b17ossono ottenere, con un po’ di fili è divertente giocare con gli accoppiamenti di colore ed esercitarsi creandone di più complessi e dall’intreccio originale. Basta variare il numero di fili utilizzati ed il modo in cui si intrecciano tra di loro per ottenere varie forme. Uno scooby doo, infatti, non è altro che una ripetizione di uno ste
sso nodo fino ad ottenere la lunghezza desiderata.

Tipicamente bastano da 1 a 6 fili colorati, lunghi tra i 50 e i 100 centimetri, per iniziare a creare gli scooby doo. Con un metro di filo si ottengono orientativamente 12 centimetri di scooby doo.

Switch to mobile version